Comprare casa all'asta con l'agenzia: perché conviene?

Conviene comprare una casa all’asta tramite l’agenzia?

Comprare una casa all’asta è un’occasione davvero conveniente. Gli immobili pignorati per crediti non soddisfatti hanno generalmente prezzi molto inferiori a quelli di mercato.

Si tratta di occasioni potenzialmente vantaggiose, a patto di sapere come seguire gli aspetti burocratici della procedura e di sapere valutare tutti i pro e i contro dell’immobile all’asta.

Conviene comprare una casa all’asta tramite agenzia?

Contrariamente a quello che in genere si pensa, non è necessario per legge partecipare all’acquisto di una casa tramite un’agenzia immobiliare o dei professionisti del settore.

Puoi occuparti in prima persona di leggere gli avvisi, partecipare alle aste, compilare la documentazione per partecipare all’asta, ma in tale caso dovrai infondere la massima attenzione in ogni aspetto della procedura. In questo caso infatti ricade su di te il dovere di svolgere ogni passo con la perizia necessaria, per non rischiare di commettere errori che possono inficiare la validità della partecipazione alla gara

Partecipare da solo all’asta ti pone nella necessità di pensare da solo alle incombenze burocratiche e legali, come analizzare le perizie e produrre la documentazione richiesta nei tempi richiesti dal tribunale.

Perché rivolgersi a un’agenzia immobiliare per acquistare una casa all’asta?

Acquistare casa all’asta mediante un’agenzia significa avvalersi di professionisti in grado di guidare nella preparazione della documentazione richiesta e nelle pratiche legali e burocratiche.

Un’agenzia immobiliare specializzata in aste ti mette a disposizione un team di commercialisti, avvocati che ti aiutano a:

  • essere prontamente informati sugli immobili pignorati nella propria zona compatibili con le proprie disponibilità economiche
  • redigere la documentazione burocratica
  • valutare l’immobile e le sue condizioni
  • tenere sotto controllo tutte le informazioni sulla modalità (data e l’ora, il luogo, il prezzo base, il rilancio minimo imposto, modalità di vendita)
  • interpretare correttamente la perizia di vendita (che richiede spesso le competenze di un esperto per essere compiuta senza errori)
  • presentare assegni circolari per partecipare all’asta (10% dell’offerta minima) e cauzione come deposito per fondo spese (fino al 15%)
  • ricevere assistenza per formulare la proposta d’offerta
  • predisporre la domanda di partecipazione e inviarla al delegato alla vendita
  • formulare la somma più opportuna per partecipare all’asta (un importo troppo basso rischia di rendere l’offerta non accettabile)
  • stabilire i prezzi e i rilanci
  • presenziare per conto del cliente l’asta e fare le proposte di rilancio
  • analizzare se non presenti problemi a carico dell’edificio (come abusi edilizi da sanare)
  • gestire i rapporti con i professionisti incaricati dal giudice
  • svolgere le pratiche per la richiesta del mutuo
  • controllare l’avvenuto trasferimento di proprietà

Le agenzie si occupano di controllare siti web, riviste del settore, annunci cartacei per verificare gli immobili venduti all’asta consoni alle esigenze dei clienti, per proporre occasioni interessanti alle quali partecipare.

Quanto costa rivolgersi a un’agenzia immobiliare per acquistare una casa all’asta?

Non esiste un tariffario unico al quale tutte le agenzie immobiliari si rifanno. Per questa ragione è meglio richiedere un preventivo per valutare i costi in base alle proprie disponibilità. Il costo può essere influenzato dalle spese accessorie da rimborsare e dal prezzo di aggiudicazione.

Se hai bisogno di una mano per partecipare a un’asta senza commettere errori, gli esperti di Solutions sono pronti ad aiutarti!